Specialista in Scienza dell'Alimentazione - Messaggio aziendale
 
Rispetto alla normale alimentazione, l'introito calorico nella mamma che allatta deve essere maggiorato in modo da fornire l'energia necessaria alla sintesi dei componenti del latte. 
Per tali motivi aumenta il fabbisogno giornaliero di proteine, calcio, vitamina A, DHA, acido folico e vitamina C.
Durante l'allattamento è fondamentale quindi assumere maggiori quantità di latte o di yogurt, per soddisfare le richieste di calcio e di proteine. 
Va posta maggiore attenzione all'assunzione quotidiana acqua, frutta fresca, ortaggi crudi o cotti a vapore per le preziose vitamine contenute, pesce azzurro ricco di omega 3 necessari per lo sviluppo del sistema nervoso del bimbo. 
Anche in questo caso bisogna evitare il consumo di :
-bevande alcoliche e bevande nervine, quali caffè, tè, cola;
-cavolo, aglio, cipolla, asparagi, peperoni, spezie che possono rendere il latte non gradito al bambino;
-molluschi, crostacei, cacao, cioccolato, fragole, pesche in quanto possono causare una manifestazione allergica nel bambino.
 
Piano nutrizionale
 
Colazione
- 250 ml di latte parzialmente scremato o 1 yogurt com 1 cucchiaino di miele
- 4- 5 cucchiai di cereali integrali o 4 fette biscottate con un velo di marmellata
- 1 frutto
 
Spuntino
uno yogurt e un frutto
 
Merenda
20 gr di parmigiano 
 
 
Pranzo
- pasta e legumi / pasta al pomodoro e una piccola porzione di pesce o di carne bianca o formaggio fresco  
- un insalata verde
- 1 frutto
 
Cena
una porzione di carne bianca/ una porzione di pesce / una porzione di carne di vitello / una porzione di formaggio fresco 
- Verdure cotte a vapore o crude
- un panino
- un frutto
 
 
 
 
 
 
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint